Nei giorni scorsi il Nucleo S.D.A.I. (Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi) della Marina Militare di stanza a Taranto ha effettuato delle operazioni di bonifica dei fondali antistanti la spiaggia di Marina del Cantone, a Massa Lubrense in provincia di Napoli.

In seguito ad una perlustrazione i militari hanno individuato una bomba d’aereo inglese con circa 120 Kg di esplosivo, residuato della seconda guerra mondiale, ad appena 7 metri di profondità e a pochi metri dalla spiaggia.

Per procedere con la rimozione dell’ordigno, l’area è stata interdetta a tutte le attività marittime e i militari hanno condotto le operazioni imbracando la bomba e trasportandola 2 miglia al largo dove, in una zona con un fondale profondo circa 800 metri, è stata fatta brillare come è prassi in questi casi.