Il Pesce Scorpione, anche noto come Lion Fish, è diffuso nell'Oceano Pacifico, dal Sud-Est asiatico fino all'Australia, dal Giappone alla Polinesia e nel Mar Rosso, è un animale vorace e aggressivo, molto velenoso per l’uomo e negli ultimi anni si è diffuso velocemente nei Caraibi e nel Mar Rosso dove a farne le spese sono state le specie indigene, che sono state decimate, e la barriere corallinae.

Ora, secondo uno studio della California Academy of Sciences pubblicato sulla rivista Plos One, il Pesce Scorpione starebbe per diventare una seria minaccia per i fondali del Brasile, dove di recente è stato individuato per la prima volta un esemplare della specie. La diffusione del Lion Fish in queste acque metterebbe a rischio le barriere coralline e l’intero ecosistema marino, senza predatori naturali, infatti, questa specie può diffondersi enormemente e aggredire in modo indisturbato i coralli.

L’abnorme diffusione del Pesce Scorpione al di fuori del suo habitat è stata attribuita dagli studiosi a coloro che per primi li hanno introdotti negli acquari domestici salvo poi sbarazzarsene in mare. Ora, visto che le carni pare siano molto buone,  per tentare di contrastare l’avanzata della specie, si sta puntando sull’utilizzo alimentare tentando di convincere le popolazioni delle aree più colpite a pescare il pesce per nutrirsene.