Scienziati e ricercatori di tutto il mondo hanno lanciato un’iniziativa al Parlamento Europeo per portare all’attenzione dell’opinione pubblica lo sfruttamento di centinaia di balene e delfini in cattività. In Europa si trovano infatti per 33 delfinari, di cui 15 all’interno di paesi parte dell’Unione Europea.

Il gruppo dal quale è partita la proposta, composto da 19 ONG di 11 paesi diversi, ha lanciato il proprio appello a tutti i cittadini europei, agli europarlamentari e ai governi degli stati membri affinché si ponga fine agli spettacoli dei delfini in cattività. Secondo gli studiosi, infatti, limitare in un piccolo spazio balene e delfini e addestrarli ad esibirsi per ottenere cibo sono azioni che causano disagio a questi intelligenti animali.

Obiettivo di questa coalizione, che è stata denominata Dolphinaria Free Europe, sarà anche quello di monitorare la conformità di queste strutture e verificare che gli animali vivano in condizioni dignitose. Ulteriori informazioni sono disponili al sito www.marineconnection.org.