Alla presenza del ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Stefania Giannini, e del Ministro francese per l'Istruzione Superiore e la Ricerca, Genevieve Fioraso è stato firmato a Parigi l'accordo di collaborazione scientifica fra l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) e l’Istituto francese di ricerca per l'esplorazione sostenibile del mare (Ifremer).

L’obiettivo sarà quello di sviluppare e valorizzare gli osservatori sottomarini per studiare gli oceani e i due istituti, che sono già impegnati in questo tipo di ricerche e dal 2006, partecipano entrambi alla grande infrastruttura di ricerca europea, Emso (European Multidisciplinary Seafloor and water-column Observatory), una rete di osservatori di fondo mare per l'acquisizione di dati utili allo studio dei processi geologici, geochimici, geofisici e oceanografici ambientali che influenzano intensamente la vita del Pianeta voluti dalla Commissione Europea.