È stato denominato Sepios ed è stato messo a punto dagli studiosi dell’Istituto di Tecnologia di Zurigo, si tratta di un nuovo robot sottomarino in grado di fluttuare silenziosamente nelle profondità marine per realizzare riprese subacquee. Il robot è stato realizzato sull’esempio del movimento ondulato delle seppie, e grazie a speciali pinne laterali può muoversi negli abissi senza rumori o eliche mimetizzandosi con l’ambiente circostante ed effettuando riprese in un modo non invasivo ed ecologico.

Sepios è dotato infatti di una speciale struttura a quattro pinne simmetriche, ispirate alla fisiologia delle seppie, manovrabili a distanza ed è composto da nove raggi che riprendono il moto ondulato dei molluschi marini grazie ad una serie di ingranaggi conici. Il risultato è che il robot è in grado di muoversi senza disturbare l’ambiente circostante senza impigliarsi nella vegetazione.