Durante un’immersione nelle acque dell’isola di Salih Ada, a nord di Bodrum, il subacqueo sportivo İbrahim Totoz ha rinvenuto nella Baia di Güllük un antico ordigno del diametro di circa 2 metri fortunatamente non più funzionante.
 
Prima di consegnare il reperto al Museo di Archeologia Subacquea di Bodrum, dove si trova ora, l’autore del ritrovamento ha conservato l’antica mina nel giardino di casa, ma il clamore suscitato dell’inusuale reperto lo ha infine convinto a cercare una sede più appropriata dove esporlo.Il direttore del museo Bahadır Berkaya ha dichiarato che quasi certamente si tratta di un ordigno in uso alla Marina Militare e risalente alla Prima Guerra Mondiale anche se per avere una conferma ufficiale sarà necessario attendere l’esame dei tecnici delle forze armate.