Tempo di lettura: < 1 minuto

Fabio Falla, trentenne piemontese, istruttore di subacquea, è entrato nell’albo dei Guinness dei primati grazie ad una prova davvero singolare: ha pedalato sott’acqua per 67 metri e 60 centimetri, restando in apnea per 2 minuti e 25 secondi con indosso una muta piombata e una bicicletta fissata a dei pesi. La prova, che si è svolta presso il centro sportivo Alba Marina di Valdengo in provincia di Biella, è stata controllata e certificata da un notaio che ne ha seguito le fasi.
 
Come richiesto dagli standard di omologazione del Guinness World Record, alla prova hanno assistito un notaio e due testimoni e tutta la documentazione è già stata inviata alla sede londinese  che, una volta ricevuto e registrato tutto il materiale, emetterà una targa ufficiale di riconoscimento del record e inserirà la prova che ho svolto nell’albo ufficiale.