Tempo di lettura: < 1 minuto

Il sindaco della Spezia ha lanciato l’idea di istituire un corso di Ingegneria Subacquea presso il Polo Universitario G. Marconi, distaccamento dell’ateneo genovese. Secondo il primo cittadino il corso potrebbe affiancarsi a quello di Ingegneria Nautica con l’obiettivo di creare professionisti che potrebbero operare nell’'industria dell'off shore, inteso come tutto quello che riguarda operazioni ad elevate profondità.

L’industria spezzina è all’avanguardia nel campo della realizzazione di veicoli sottomarini, qui sono stati effettuati i primi esperimenti sui sommergibili e ad oggi sono decine i mezzi realizzati dai cantieri del luogo. La città vanta inoltre importanti industrie di cantieristica navale, come Oto Melara, Fincantieri e il centro di ricerca Nato del Cmre che potrebbero avere interesse nel finanziare un corso universitario dedicato alla subacquea.

Vedremo quindi se l’idea lanciata in questa estate 2013 porterà alla creazione di un corso di laurea che sarebbe davvero innovativo all’interno del panorama accademico italiano.