Tempo di lettura: < 1 minuto

Si chiama Paolo Cappucciati il subacqueo professionista che ha trascorso ben 24 ore in immersione nei fondali di Spotorno diventando così il recordman della permanenza subacquea. Sabato scorso Capucciati si è immerso nello specchio d’acqua antistante i Bagni Sirio ed è riemerso il giorno dopo alle 18, circa un centinaio sono state le persone che hanno collaborato supportandolo per tutta la durata dell’impresa mentre a 9 metri di profondità il subacqueo ingannava il tempo con parole crociate, chiacchierate sottomarine ed esercizi di ginnastica.

La logistica è stata curata con la collaborazione del nucleo Carabinieri Subacquei di Genova, del Gruppo Sommozzatori della Capitaneria di Porto, dei Vigili del Fuoco Distaccamento Mare, della Croce Rossa Italiana e di un team medico per garantire la piena sicurezza dell’evento mentre un pallone di sollevamento trasparente, ancorato al fondo, ha permesso al subacqueo di alimentarsi e bere sott’acqua.