Si è svolta dall’8 al 14 aprile a Cayo Largo, a sud di Cuba, la quattordicesima edizione del World Championships of Underwater Photograph, organizzato come di consueto da CMAS (Confederation Mondiale dés Activites Subaquatiques): netto è stato il trionfo degli italiani che si sono imposti portando a casa ben 7 medaglie.

I vincitori, che facevano parte della compagine della FIPSAS (Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee) sono stati Stefano Proakis, che si è aggiudicato l’oro nella categoria «Ambiente con modella», l'argento nella categoria «Spugne», e il bronzo in «Ambiente senza modella» piazzandosi al secondo posto nella classifica individuale assoluta, dietro lo spagnolo David Barrio, mentre a Michele Davino, che è arrivato terzo nella classifica generale, è andato l’oro nella categoria «Pesci» e l'argento per le «Macro».

Gli italiani si sono imposti sui partecipanti, provenienti da ben 23 nazioni, ciascuna delle quale rappresentata da due concorrenti, e la classifica generale finale ha visto al primo posto la Spagna, seguita dagli italiani che hanno portato alta la nostra bandiera con un bottino di medaglie di tutto rispetto.