Per la prima volta al mondo gli scienziati hanno scoperto uno scheletro di balena sul fondo dell’oceano Antartico, al Polo Sud. Nonostante i corpi delle balene, dopo la loro morte, si depositino naturalmente sul fondo del mare, è estremamente raro che gli scienziati riescano ad imbattersi nelle spoglie di un cetaceo, scoperte di questo tipo richiedono infatti l’utilizzo di apparecchiature sofisticate e una buona dose di fortuna.

Il team dell'Università inglese di Southampton stava esplorando un cratere sottomarino nelle acque delle Isole Sandwich meridionali quando si è imbattuto casualmente nei resti di un cetaceo lungo circa 11 metri «Stavamo concludendo un’immersione con un ROV quando abbiamo intravisto qualcosa che abbiamo poi identificato come le vertebre di una balena » ha spiegato il ricercatore Jon Copley.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Deep-Sea Research II: Topical Studies in Oceanography è disponibile gratuitamente al link http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0967064513000489