Tempo di lettura: < 1 minuto

È stata denominata «Fondali Cristallini» l’operazione che si è svolta il 28, 29 e 30 gennaio 2013 nei fondali del comune di Pizzo (VV) durante la quale sono stati bonificati oltre 2.000 metri quadrati di fondali marini.

Impegnati nella missione, i militari del Terzo Nucleo Sub della Guardia Costiera di Messina che hanno poi richiesto alla Direzione Marittima di Reggio Calabria l’intervento dei sommozzatori per smaltire le lastre di eternit, presumibilmente utilizzate come copertura di un fabbricato, che sono state gettate da mani criminali nelle splendide acque del mare di Pizzo.

I subacquei della Guardia Costiera hanno operato indossando speciali protezioni per evitare che le polveri potessero attaccarsi alle mute da sub ed durante le ricerche hanno recuperato l materiale che era stato abbandonato sul fondale marino: oltre 100 chilogrammi di eternit sono stati recuperati e affidati a ditte specializzate per lo smaltimento.