Tempo di lettura: < 1 minuto

Gli studiosi dell’Università del Queensland hanno fatto una scoperta davvero straordinaria scovando, sulla Grande Barriera Corallina, del corallo comune Acropora ad una profondità di quasi 150 metri dalla superficie del mare mentre sino ad oggi le colonie di Acropora più profonde rinvenute nella barriera australiana arrivavano alla quota massima di 40 metri.

«Questa scoperta mostra come sulla Grande Barriera Corallina esistano colonie di coralli ad una profondità molto maggiore rispetto a quella che fino ad oggi si pensava fisse possibile» ha dichiarato Pim Bongaerts, uno dei ricercatori che ha partecipato allo studio.

Gli studiosi sono stati sorpresi dalla scoperta avvenuta in Australia, anche se nelle barriere coralline del Golfo del Messico sono state trovate colonie di corallo Lophelia pertusa all’incredibile profondità di 2.620 metri fino ad oggi non erano mai state trovate barriere di Acropora a queste profondità.