Seul ha annunciato di aver definitivamente rinunciato ai piani per la riapertura della caccia alle balene dopo che lo scorso luglio il governo aveva invece dichiarato che era in corso una pianificazione per la ripresa di questa attività scatenando la reazione delle associazioni ambientaliste di tutto il mondo.

Grande soddisfazione è stata espressa da Greenpeace per l’ultimo comunicato del governo coreano «La voce della gente della Corea e del mondo intero e' stata ascoltata dal governo di Seul», ha dichiarato Jeonghee Han di Greenpeace per l'Asia orientale «Il mondo intero e' contro la caccia alle balene – ha aggiunto l'attivista di Greepeace John Frizzell – anche quando e' travestita da ricerca scientifica.. La decisione della Corea del sud di ascoltare il popolo e la comunità internazionale rappresenta una grande vittoria per la sopravvivenza di questi animali».