Sarà aperta fino al 30 novembre all’Acquario Civico di Milano la mostra «Contatti nel blu-Close To Sharks», in esposizione le opere di Jacopo Brunetti, biologo, fotografo subacqueo professionista con una passione particolare per gli squali.

Brunetti ha iniziato a scattare le fotografie esposte nel 2007, quando è partito per un lungo viaggio che lo ha portato a immergersi in Egitto, Sud Africa, Filippine, Australia, Baja California e nell'arcipelago delle Azzorre dove ha ritratto gli squali Blu e gli squali Mako.

Gli squali sono creature certamente pericolose, ma molto affascinanti e, per meglio riuscire ad avvicinarli e ritrarli da vicino, Jacopo, durante le sue esplorazioni subacquee, non ha mai utilizzato nessuno degli accorgimenti solitamente impiegati per immergersi con gli squali: nessuna gabbia o rete metallica si è frapposta fra l’uomo, l’obiettivo e l'animale e il risultato sono questi scatti ravvicinati e quasi intimi.

Una bella mostra che aiuta a riflettere sul dramma di queste creatureal vertice della catena alimentare marina, ma che a causa dell’uomo, rischiano di scomparire mettendo a rischio così il già fragile e provato equilibrio della vita marina.