La Odyssey Marine Exploration, società statunitense specializzata nel recupero dei tesori sommersi, aveva annunciato lo scorso settembre di aver individuato il relitto della «SS Gairsoppa», il cargo britannico affondato nel 1941 da un siluro tedesco mentre trasportava un preziosissimo carico composto di ben 240 tonnellate di lingotti d’argento e che giace oggi alla profondità di 4.700 metri

Ora i subacquei della Odyssey hanno annunciato di aver portato a termine il recupero di una parte del carico: 48 tonnellate d’argento pari a 1.203 lingotti per un valore di 38 milioni di euro.

Secondo il comunicato diffuso dalla società statunitense,  si tratta di uno dei tesori più preziosi mai recuperati sino ad ora e visto il carico complessivo del cargo inglese, se la Odyssey riuscisse a recuperare l’argento che ancora giace su relitto potrebbe portare a casa un bottino davvero ragguardevole: secondo un accordo pattuito nel 2010 col ministero dei Trasporti britannico, infatti, l’azienda americana potrà intascare l'80% del valore del carico lasciando il 20% allo Stato inglese.