Gli scienziati della NASA che stanno lavorando al progetto Icescape hanno fatto una scoperta inaspettata che potrebbe rivoluzionare lo studio degli ecosistemi artici: è stata infatti rinvenuta sotto il ghiaccio una grande diffusione di alghe.

Si tratta di organismi che compongono il fitoplancton e che stanno crescendo a grande velocità sotto la crosta di ghiaccio sempre più sottile a causa del riscaldamento globale; da queste alghe sarà possibile trarre informazioni utili per lo studio dei cambiamenti climatici che stanno interessando questo ambiente estremo. Lo studio si è svolto fra il 2010 e il 2011 nei mari di Beaufort e Chukchi lungo le coste settentrionali dell’Alaska e gli scienziati hanno trovato questi nuovi organismi effettuando perforazioni attraverso la spessa crosta di ghiaccio che raggiunge facilmente i 3 metri di spessore.