La profondità di capo (DOP, dall’inglese depht of field) è la porzione di immagine che appare nitida e ben definita nella foto.
Considerate sempre, però, che l’obiettivo può mettere a fuoco perfettamente solo ad una certa distanza e la nitidezza diminuirà gradatamente su ogni lato della messa a fuoco, in questo modo all’interno della profondità di campo la diminuzione di chiarezza sarà comunque impercettibile all’occhio umano in normali condizioni di visualizzazione.

Quando sarà necessario avere tutta l’immagine ben definita, sarà opportuno quindi avere una profondità di campo appropriata mentre in altri casi una profondità di campo minore metterà meglio in evidenza il soggetto sottraendo importanza allo sfondo.
La profondità di campo è determinata dalla distanza fra la macchina e il soggetto, la distanza focale e il valore F
Le macchine compatte, con i loro piccoli sensori, avranno una profondità di campo maggiore rispetto ad una reflex e questo significa che sarà più difficile ottenere uno sfondo sfuocato.