Come immaginate possa essere la casa di un vero appassionato del mare?
Potreste farvene un’idea dando un’occhiata all’abitazione davvero estrosa che il designer Antonio Pio Saracino, pluripremiato talento nostrano, ha progettato per il tuffatore australiano Matt Mitcham, medaglia d’oro Olimpiadi di Pechino 2008.

Ispirata all’architettura dell’Opera House di Sydney e alle strutture naturali delle conchiglie marine, il guscio della casa sarà realizzato in cemento armato rinforzato è ed stato disegnato secondo un algoritmo che descrive la geometria complessa di un corallo.

I piani della casa si fondono con le scale che si estendono e diventano un sistema articolato di trampolini su vari livelli.

La geometria fluida del movimento di risalita attraverso le rampe preparano il tuffatore al movimento fluido del tuffo e all’incontro con l’acqua: le rampe e i trampolini sono la spina di distribuzione della casa e l’acqua della piscina entra al piano terra nella casa.

Un progetto davvero originale ma forse è meglio continuare ad ammirare i coralli sul fondo del mare invece che provare viverci dentro …